DIAGNOSI
ORGANIZZATIVA

L'esigenza

Essere in un momento di “cambiamento” è una delle condizioni più naturali e necessarie per un’organizzazione: processi di riorganizzazione aziendale, esigenze di “ri-ordino” dei ruoli e delle mansioni, miglioramento dell’efficienza della gestione, valutazione della copertura del fabbisogno organizzativo. ossia valutare la necessità di attivare processi di recruitment di nuovi ruoli e competenze. Ancora, fusioni e accorpamenti di settori/servizi/rami aziendali, passaggi generazionali.

Queste sono occasioni in cui emerge l’esigenza di fondare le scelte sia sulla conoscenza delle caratteristiche dell’assetto organizzativo presente, sia - e soprattutto - sulla conoscenza delle implicazioni in proiezione futura.

La nostra analisi mette in luce aspetti critici e punti di forza degli aspetti che costituiscono i pilastri di un’organizzazione, rilevando la “narrazione” che i lavoratori praticano e utilizzano come riferimento nel loro modo di lavorare, nell’esercizio dei ruoli operativi, gestionali e decisionali, loro assegnati.

La prassi di gestione

Il servizio di elaborazione di un’analisi organizzativa segue i seguenti passaggi:

  • Condivisione con la committenza degli obiettivi ai quali l’analisi deve contribuire in termini di conoscenza;
  • Individuazione del campione di lavoratori interessati dall’analisi;
  • Definizione degli assi di interesse. La nostra analisi standard contempla i seguenti 3 assi: 1) l’efficienza gestionale derivante dalla concezione del ruolo e del lavoro praticato dai lavoratori; 2) l’uso di competenze da parte dei ruoli; 3) la diffusione/condivisione della vision imprenditoriale;
  • Somministrazione, anche in modalità on line, di un protocollo di domande sia aperte, sia a scelta multipla;
  • Elaborazione dei dati e predisposizione di un report “personalizzato” nell’arco di 15 giorni lavorativi successivi alla raccolta dei dati.

L'output

Il report elaborato consente all’organizzazione di:

  • Conoscere il grado di efficienza gestionale dei processi organizzativi;
  • Conoscere quanto e come “funziona” e il grado di efficacia la relazione esistente tra i diversi livelli (operativo, gestionale, decisionale) dell’organizzazione;
  • Conoscere se l’azienda dispone di un assetto di squadra che contribuisce al perseguimento degli obiettivi aziendali o se, differentemente, è popolata da lavoratori che si muovono come singoli, perseguendo obiettivi personali;
  • Disporre del livello di condivisione della vision dell’organizzazione da parte dei lavoratori e loro allineamento rispetto alla “filosofia” aziendale;
  • Disporre di dati sia complessivi, sia specifici per aree aziendali, ad esempio i dati dell’area produzione sono distinti dai dati del comparto amministrativo o commerciale. I dati specifici per area consentono di valutare azioni di intervento differenziate;
  • Disporre di uno o più piani di lavoro a fronte degli obiettivi condivisi in sede di consulenza e dei dati emersi.

L’upgrade e i servizi

Il protocollo di rilevazione può essere customizzato a seconda degli obiettivi condivisi in sede di consulenza.

Inoltre, con l’erogazione del servizio di analisi organizzativa, è possibile attivare ulteriori servizi quali ad esempio:

  • Approfondimento delle competenze espresse e potenziali attraverso A.MI.Co

  • Consulenza, formazione, coaching, mentoring;

  • Due diligence gestionale;

  • Analisi del clima organizzativo.

Prâgmata-Arkyreyma s.r.l.
Vicolo Vicenza 2/A
35020 Albignasego PD
ITALY

DISCLAIMER


  • Privacy Policy

  • Cookie Policy

FOLLOW US


P.Iva 04340360264 - © 2020 Prâgmata-Arkyreyma - Credits: Mediavip Lab